TIPS – I TOP CUCINA

Il top per è l’elemento fondamentale per la cucina sia da un punto di vista estetico ma soprattutto funzionale. Può essere a contrasto con ante e finiture di piastrelle a pavimenti o armonizzarsi col tutto ma sicuramente resta la superficie in cui impastiamo, tagliamo, appoggiamo utensili vari e non per ultimo incassiamo lavandino e piano cottura. Al di là delle finiture ci sembra utile fornirvi una mini guida per capire prima di tutto il materiale da scegliere.

TOP IN LAMINATO

laminato

Il top in laminato è fatto da dei pannelli in legno truciolare E1 rivestiti da un foglio di laminato plastico. Sono probabilmente i più diffusi grazie al loro basso costo ma bisogna fare attenzione a non rovinarli. Non bisogna appoggiare pentole calde o tagliare direttamente sulla superficie, è idrorepellente ma bisogna fare attenzione ai giunti o ai tagli perchè se si dovesse infiltrare dell’acqua si rischia il rigonfiamento; basta fare attenzione nel momento della posa ad utilizzare del silicone. Il top laminato esiste in versione squadrata e postoformata, ossia col bordo squadrato o arrotondato. Nell’ultimo caso la “carta” che da la finitura gira attornoa gli spigoli, mentre nel primo caso saranno due carte ad incontrarsi e lo spigolo verrà rifinito in diversi modi.

TOP IN FENIX

fenix

Il top Fenix è comunque un top laminato la cui superficie è costituita da resine di ultima generazione che ne conferiscono caratteristiche più performanti di un smeplice laminato. I Fenix, infatti, hanno principalmente la caratteristica di potersi riparare: nell’eventualità in cui abbiate provocato leggeri graffi o aloni lasciati da qualche pentola calda basterà seguire le istruzione sulla manutenzione per farli sparire (acqua, un panno e un ferro da stiro)

TOP IN QUARZO

quarzo.jpg

In questa categoria includiamo tutti quei materiali ricavati da impasti composti da quarzo/rocce silicee, resina e pigmenti perchè hanno tutti caratteristiche pressoché uguali. Hanno, infatti, un’elevata resistenza alle abrasioni, non sono porosi e resistono alle macchie, agli acidi e ai solventi, si puliscono molto facilmente e per questo sono più igienici. Inoltre resistono molto bene al calore e non si graffiano.

TOP IN MARMO O GRANITO

pietra.jpg

Il marmo è una roccia di origine calcarea e per questo sono da evitare i contatti con agenti chimici a base acida, ha un’elevata resistenza alle abrasione e se si dovesse graffiare si può rimediare con della cera apposita.

Il granito invece è un tipo di roccia costituito per lo più da quarzo, miche ed altri minerali e ciò garantisce un’elevata resistenza all’usura e all’azione degli agenti chimici, oltre ad una buona resistenza ai graffi.

Entrambe le rocce sono però porose e quindi i liquidi tendono a penetrarvi all’interno: se si tratta di semplice acqua basta aspettare che evapori semplicemente ma se si tratta di sostanze oleose e grasse si rischia di macchiare irrimediabilmente la superficie. Si può in parte prevenire il problema utilizzando dei trattamenti impermeabilizzanti, ma comunque ogni traccia di sporco da subito rimossa.

Nel caso di marmi e graniti è comunque meglio non appoggiare pentole calde per evitare shock termici che potrebbero creare delle incrinature.

TOP IN LEGNO

legno.jpg

Il top in legno è quello in grado di regalare più calore alla cucina. Esiste in due varianti: massello ed impiallaciato. Generalmente sono legni trattati in precendenza per poter essere adatti all’ambiente della cucina ma in quanto legno è meglio non appoggiare pentole calde, tagli e liquidi stagnanti. Nel punto accanto al lavello bisogna fare maggiormente attenzione ed è consigliato trattare le superfici con cere adatte anche una volta all’anno. Questi top però hanno un enorme vantaggio perchè si possono rigenerare, cioè levigare, anche con della semplice carta vetrata, per eliminare graffi e macchie.

TOP IN INOX

inox.jpg

I piani per cucina in acciaio inox sono utilizzati nelle cucine professionali perchè hanno numerosi vantaggi. Sono molto igienici e facili da pulire, resistono molto bene agli urti ma hanno una scarsa resistenza ai graffi e vanno puliti con prodotti specifici per questo materiale. Il vantaggio maggiore c’è nella congiunzione con lavelli e piani cottura perchè si possono direttamente saldare tra loro annullando ogni rischio di infiltrazione.

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...