IL PROGETTO DI LUGLIO – THE FLOATING PIRES

“Non darei un centimetro della libertà dei miei progetti. Ecco perché tutti i miei progetti sono sovvenzionati da me, non hanno nessun finanziatore. Sono assolutamente irrazionali e inutili, il mondo può vivere senza di essi, sono espressione di una libertà assoluta. Qualcuno ci ha detto che eravamo stupidi a non far pagare il biglietto per The Floating Piers, ma ho 81 anni e posso permettermi di fare un progetto in assoluta libertà”.

“Tutto finisce nella vita. Questa è la cosa importante dei progetti come The Floating Piers. Questi progetti esistono perché nessuno può possederli, nemmeno l’autore. L’opera d’arte non è il floating piers, ma il viaggio. Chi ci avrà camminato lo porterà con sé per tutta la vita. I floating piers esistono nella mente di chi ha camminato, di chi ci ha aiutato a farli e di chi ci ha ostacolato. Questa è un’opera d’arte che ha una duplice vita”. 

E così vogliamo introdurvi al progetto di oggi. Un progetto alquanto speciale. Che sicuramente ha incuriosito moltissime persone, tanto da attirare l’attenzione di numerose flotte di turisti per sedici giorni.

TheFloating_Piers_06_c2p_projectTheFloating_Piers_10_c2p_project

Si tratta del Floating Piers, il progetto di Christo, presente al lago d’Iseo dal 18 giugno al 3 luglio. Una sorta di passerella lunga 3 kilometri, sviluppata in circolo da Sulzano a Monte Isola e poi fino all’isola di San Paolo e aperta al visitatori per scoprire nuovi e inaspettati scorci. Il lago d’Iseo è infatti stato scelto da Christo nel 2014 come luogo di grande ispirazione. The Floating Piers è il primo progetto su larga scala dai tempi di The Gates, realizzato da Christo e Jeanne-Claude nel 2005.

Christo (nato nel 1935) e Jeanne-Claude (1935-2009) hanno creato insieme alcune delle opere visivamente più spettacolari del XX e del XXI secolo. Insieme hanno cambiato il concetto stesso di “arte pubblica” creando opere temporanee dalla durata volutamente effimera. Jeanne-Claude è scomparsa nel novembre del 2009, ma Christo continua a lavorare alle sulle opere Over The River e The Mastaba. L’idea originaria da cui è scaturito The Floating Piers, nacque nella mente di entrambi gli artisti nel 1970. Nel 2014, Christo decise che il Lago d’Iseo offriva l’ambientazione più suggestiva per il progetto. Scopo primario dell’artista è da sempre quello di creare opere d’arte spettacolari, gioiose e totalmente gratuite per i visitatori.

Un percorso pedonale provvisorio e gratuito per un totale di 4,5 chilometri sulle acque del Lago d’Iseo, realizzato utilizzando 70.000 metri quadri di tessuto giallo-arancione, sostenuti da un sistema modulare di pontili galleggianti formato da 200.000 cubi in polietilene ad alta densità a sezione cava di 50x50x40 centimetri accostati e collegati tra loro a formare un sistema modulare galleggiante di 100 metri di lunghezza per 16 mt di larghezza e ricoperto da 70.000 metri quadri di tessuto giallo cangiante.

TheFloating_Piers_2_c2p_projectTheFloating_Piers_3_c2p_projectTheFloating_Piers_4_c2p_project

 

http://www.thefloatingpiers.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...