PROGETTO DI MARZO – LA STUBE

Nel progetto di oggi vedremo come poter installare al centro della zona giorno, una stube per poter riscaldare l’intero appartamento, contenendo i consumi.

La stube infatti, per molti vista come un elemento d’altri tempi o come arredamento tipicamente nordico, è un elemento che, in base agli ambienti, può riscaldare gran parte dell’abitazione. Essa varia nelle dimensioni in base all’ambiente stesso, va quindi dimensionata in base al fabbisogno necessario. La stufa, generalmente rivestita in maiolica, ha attualmente riacquistato il proprio valore di fondamentale sorgente di calore al centro della casa, con un riscaldamento più economico, sano e con un alto rendimento, rispetto ad altri combustibili.

La stube è un accumulatore di calore, che dona all’ambiente un senso di benessere e naturalezza, un clima ambientale sano e confortevole, una scelta ecologica dal punto di vista ambientale e allo stesso tempo originale e personale per quanto riguarda il design, in quanto non sono mai una uguale all’altra, e un notevole risparmio sui costi.

La stube oggi, non deve essere vista come un elemento classico, ma come un arredo che si può adattare a qualsiasi tipo di ambiente, rustico o moderno, classico o all’avanguardia. Si può dire infatti che la stube sia un arredamento fatto su misura, gusto e stile del proprietario della casa.

Ma che cos’è e come funziona? La stube è composta al suo interno da una camera di combustione composta da mattoni refrattari, ossia materiale che resiste ad alte temperature senza alterarsi, dalla quale partono i giri fumo, fatti con lo stesso materiale, dove scorrono i fumi caldi che cedono calore alle pietre refrattarie, che accumulando calore lo trasmettono alla maiolica esterna, che a sua volta lo irradia nell’ambiente. La camera di combustione è sigillata in modo che, dopo la combustione, rimangano le braci, che continuano a trasmettere il loro calore alle pietre. In questo modo la stube può riscaldare l’ambiente anche per 20 ore.

funzionamento stube_c2p.project

La stube irradia così calore irradiato, ottimo per la salute, comfort e benessere, perché non solo riscalda l’aria dell’ambiente circostante, ma anche gli oggetti, che a loro volta lo rilasciano nell’aria, così da avere una temperatura uniforme in tutto l’ambiente e non sbalzi termici.

La stube deve essere progettata da un maestro fumista, per non avere dispersioni di energia, e per provvedere al calcolo del fabbisogno termico di un determinato ambiente, per determinarne quindi le dimensioni e la costruzione interna della stube.

Alberto e Paola, da sempre innamorati della stube hanno deciso di posizionarla al centro della loro zona giorno, per poter usufruire del calore prodotto per scaldare l’intero appartamento e per rinnovare anche la loro casa degli anni 70, cercando una soluzione per sostituire le piastrelle del pavimento, allargare la sala da pranzo .

stato di fatto_c2p.project

Abbiamo quindi cercato di soddisfare le loro esigenze sovrapponendo al pavimento originale dei listoni effetto legno, molto semplici da posate grazie alla tecnica dell’incastro, di colore chiaro. (www.gerflor.it) Abbiamo mantenuto chiuso il cucinino come desiderava Paola, ma abbiamo aperto e unito la zona pranzo con l’ingresso, creando un ambiente più spazioso e ampio, e mantenendo una specie di nicchia, quasi a creare una zona più appartata con una sedia a dondolo, da cui si può contemplare il focolare quando è acceso. Altro cambiamento abbiamo cercato di posizionare un solo tavolo, posto nella sala da pranzo, per poter dar più spazio al soggiorno, dando aria al grande divano e un bel tappeto moderno, così da poter liberare la visuale alla stube, progettata nel muro divisorio tra le due stanze e poter quindi togliere i muri divisori in eccesso per facilitarne la propagazione del calore.

stato di progetto_c2p.project

Essendo addossata e progettata anche nel muro verso il reparto notte, la stube risponde al fabbisogno termico dell’intero appartamento.

propagazione del calore_c2p.project

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...