VIAGGI – VIVERE AD AMSTERDAM

In ogni città, oltre a monumenti, musei, piazze e parchi, è interessante anche scoprire come vivono gli abitanti, le tipologie edilizie e gli elementi che le caratterizzano, spesso curiosi e dai quali a volte si può prendere spunto. Per osservare e cogliere questi dettagli al meglio l’ideale è muoversi a piedi, così come abbiamo fatto noi passeggiando per Amsterdam un anno fa.

Il nostro occhio è stato subito attirato dalle tipiche schiere di case alte e strette e con la facciata inclinata in avanti, che costeggiano le strade e i numerosi canali della città, dalle case più antiche a quelle rivisitate in stile moderno, da quelle con tinte sobrie e mattoni faccia a vista, fino alle più sgargianti.

La loro forma è il risultato dell’antico sistema per cui si tassavano le case in proporzione alla larghezza della facciata, ed ecco quindi il perché dei fronti ridotti. Di conseguenza anche gli spazi interni sono molto sacrificati, e le scale strette e ripide. Per risolvere il problema del trasporto di merce ingombrante all’interno delle abitazioni è stato adottato un sistema visibile sulla sommità di tutte le facciate: una trave sporgente funge da paranco con un gancio al quale è appesa la carrucola per issare la merce e trasportarla ai piani alti facendola entrare dalle ampie finestre. L’inclinazione della facciata permette di mantenere il carico a una distanza di sicurezza durante il trasporto evitando che rovini la parete.

c2pproject_amsterdam houses (1)

La facciata storta (a volte così esagerata da aver costretto ad aggiungere appositi sostegni) permetteva inoltre di sfoggiare ulteriormente le decorazioni che ancora oggi ornano le sommità delle abitazioni, secondo il gusto e la ricchezza degli antichi proprietari. Vi sono frontoni di differenti forme: classici, a scala, a campana, a collo di bottiglia, a beccuccio, a cornice, con volute laterali.

Un’altra caratteristica sono le ampie finestre, che non essendo mai chiuse da tende o persiane, permettono di osservare gli interni delle case e di sbirciare nella vita dei loro abitanti. Le grandi dimensioni, oltre a facilitare l’ingresso degli oggetti ingombranti durante i traslochi, permettono di avere più luce naturale delle stanze, e in passato – fino all’avvento dei moderni serramenti più performanti – avevano anche una motivazione economica in quanto il vetro singolo costava meno della porzione di parete.

c2pproject_amsterdam houses (2)

L’Olanda è il paese europeo più densamente popolato, e per ovviare al problema della mancanza di spazio, oltre alle case appena descritte, si è trovata un’altra affascinante soluzione abitativa: vivere sull’acqua. Amsterdam è considerata la Venezia olandese per il fitto intreccio di canali che la attraversano, e proprio lungo le sponde sono ormeggiate le houseboats, o Woonboot/Woonschip. Si tratta di vecchi battelli che, a partire dal secondo dopoguerra, sono stati trasformati in abitazioni per fronteggiare l’emergenza abitativa, oppure di vere e proprie case galleggianti realizzate ad hoc, in legno e acciaio, lunghe fino a 25 m, e complete di ogni comfort.

c2pproject_amsterdam houseboatsMa i veri protagonisti olandesi restano loro: i mulini a vento! Ad Amsterdam, dei tanti che la popolavano, oggi ne sono rimasti 8.

c2pproject_mulino

2 pensieri su “VIAGGI – VIVERE AD AMSTERDAM

    1. Grazie! Comprendiamo perfettamente il tuo amore per l’Olanda, a noi è bastato un weekend per innamorarcene 🙂
      vivila al meglio, e se ti va di raccontare qualcosa di leiden, siamo curiose di conoscere questa Amsterdam in miniatura 😉

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...