EXPLANATIONS – CAMINO AL BIOETANOLO

L’autunno è ormai alle porte, cominceranno a cadere le foglie e le temperature ad abbassarsi… e cosa c’è di meglio di un bel caminetto per riscaldarsi e creare un’atmosfera accogliente?!?

Purtroppo non è sempre possibile installare caminetti tradizionali a legna o stufe a pellet, ecco quindi la soluzione: i caminetti a bioetanolo.

Questo tipo ti caminetto è adatto ad ogni tipo di ambiente perché non necessita della canna fumaria, di nessun tipo di lavoro edile e non serve alcun tipo di permesso per installarlo.

Si può posizionare praticamente ovunque: attaccato a una parete, appoggiato a terra, dentro un vecchio caminetto tradizionale o anche sopra un tavolo o un mobile.

Il bioetanolo è un etanolo prodotto dalla fermentazione di prodotti agricoli, anche di scarto, ricchi di zuccheri, quindi è un combustibile ecologico e rinnovabile, anche perché dalla sua combustione non si sprigionano fumi tossici.

Ma come funziona un camino a bioetanolo? All’interno di un serbatorio viene inserito l’etanolo (liquido), che viene assorbito gradualmente da un pietra molto porosa su cui verrà accesa la fiamma. Questa pietra oltre ad erogare il combustibile fa si che le fiamme non arrivino al serbatoio garantendone la sicurezza (il principio è lo stesso delle lampade catalitiche). A sua volta la fiamma può essere regolata di intensità: più la fiamma è intensa e più bioetanolo si brucia per unità di tempo. L’accensione avviene anche attraverso un comunissimo accendino e non servono allacciamenti ne alla rete elettrica ne del gas.

Un camino a bioetanolo è in grado di scaldare in breve tempo un ambiente di circa 30/40 mq utilizzando circa 1 litro per 5-6 ore, stando attenti a modulare la fiamma in base alle esigenze. L’unico vero inconveniente è il costo un po elevato del bioetanolo che si abbassa comprando grandi quantità.

I costi del camino sono vari, vanno da meno di 300 euro che potete trovare anche nei centri per il fai da te (tipo Obi e Leroy Merlin) a più di 2000 euro per i camini dal design più ricercato. L’installazione è semplicissima e quelli ad appoggio posso anche esser spostati (a patto che siano spenti e freddi).

Fate attenzione a posizionarli in ambienti troppo umidi perché si produce una certa quantità di vapor acqueo.

camino1

camino2

2 pensieri su “EXPLANATIONS – CAMINO AL BIOETANOLO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...