TIPS – CASE IN RIGA

Se si desidera ravvivare la propria casa, una soluzione può essere l’utilizzo delle RIGHE; che siano neutre e sobrie, nel classico bianco e nero o con colori accesi, orizzontali o verticali, oblique o a zig-zag, sottili o spesse, fitte o rade, le righe sono adatte ad ogni stile: ammorbidiscono la rigidità che a volte caratterizza il moderno e danno carattere ad ambienti classici e con complementi antichi.

c2pproject_tipologie righe

Le righe – facendo attenzione ad ottenere un equilibrio cromatico!! – possono essere abbinate alle tinte unite, ma anche ad altri pattern, come pois, fiori e quadretti. Per andare sul sicuro è comunque meglio scegliere un colore di base e giocare sulle combinazioni che meglio si armonizzano tra loro, affiancandole alla principale.

c2pproject_pattern

Le righe grosse enfatizzano l’ambiente, creando forti e vivaci contrasti cromatici, soprattutto con bianco e nero o comunque chiaro e scuro, che attirano l’attenzione e danno un ritmo.

Al contrario, il tono su tono (ad esempio beige e bianco panna) uniforma cromaticamente l’ambiente e dà un risultato più classico ed elegante.

Le righe piccole invece sono una decorazione elegante e fine.

Con righe di larghezze diverse un ambiente un po’ monotono ed appiattito viene reso più vivace e moderno.

c2pproject_righe grandi

Le righe sono utili nel caso sia necessario ridimensionare un ambiente: verticali fanno sembrare uno spazio più alto e slanciato, orizzontali lo ampliano. Ma se si teme di caricare troppo l’ambiente, ci si può limitare ad una sola parete da valorizzare con le righe, dando pur sempre un tocco in più: in soggiorno ideale è la parete dietro al divano, in camera quella dietro al letto, o una parte dell’ingresso che diventa così più accogliente.

c2pproject_righe parete

Questo decoro non è difficile da realizzare da soli. Si dipinge la parete con un colore di fondo, si attaccano strisce di nastro di carta per creare righe da “riempire” con il secondo colore (o più di uno nel caso di una trama multicolore), e asciugata completamente la pittura si può levare lo scotch.

Soluzioni più semplici sono gli stickers da applicare su un colore di fondo, magari giocando sui contrasti. Oppure esistono infinite combinazioni di carte da parati.

Se si preferiscono soluzioni temporanee dando pur sempre lo stesso effetto, si può puntare su complementi d’arredo o decorativi. L’ideale è utilizzarli su sfondi a tinte unite per non appesantire troppo. Si deve fare attenzione anche a come vengono accostati: ad esempio, con un divano a righe l’eventuale tappeto dovrà essere in tinta unita e viceversa.

c2pproject_arredo righe

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...